Benessere all'area aperta

Una vacanza in salute

L'acqua é il mio miglior amico e lo resterà fino a quando morirò.

Sebastian Kneipp

 

Una vacanza per antonomasia deve essere riposante, generare felicità e nel caso ideale renderci anche più sani. Per raggiungere tale scopo non servono dottori o medicinali, ma un buon mix di aria buona, paesaggi incontaminati e conoscenze adatte per sfruttare le forze curative della natura.
Le Valli di Tures ed Aurina sembrano appositamente create per venire incontro a queste esigenze salutistiche. Immerse nel parco naturale delle Vedrette di Ries, circondate da vasti boschi, caratterizzate da un’aria a dir poco cristallina e da acqua particolarmente delicata per la pelle, esse si definiscono un’oasi del benessere.

 

 

Con l'aiuto della natura

Non è passato molto tempo da quando nobili e principesse, grandi commercianti ed industriali da tutto il globo pellegrinavano verso le Valli di Tures ed Aurina. Alcuni di loro provenienti dall’Egitto, altri dal Marocco, dal Venezuela e della Nuova Guinea, tutti qui per tentare di far rallentare il proprio orologio vitale e fare nuovamente il pieno di forza e vitalità.

Anton Mutschlechner, un miracoloso medico di Campo Tures, li aiutava in questo. Questo medico aveva studiato nelle grandi capitali della medicina del tempo, Innsbruck, Vienna, Berlino, Parigi, e grazie alle sue conoscenze, riusciva laddove altri medici avevano gettato la spugna. Per aiutare tutte queste persone si dedicava allo studio delle erbe che i contadini raccoglievano in montagna e portavano a valle.

La valle ed il dottore – entrambi coesistono in una simbiotica tradizione, che da anni promette benessere e salute. Isolata dal resto del mondo con i suoi masi contadini che si abbarbicano ai pendii rocciosi ed una natura che si è potuta evolvere senza interferenze, nelle Valli di Tures ed Aurina si sviluppa da secoli una conoscenza curativa particolare, che si è sviluppata fino ai giorni nostri. Una conoscenza che si è fatta spazio tra le proprietà benefiche di alcune erbe e la consapevolezza che nasce dalla forza originaria della natura.

 

Provaci!
I Celti credevano che negli alberi albergassero degli spiriti buoni. Chi, ad esempio, abbraccia una quercia ponendole una domanda, pare che la notte seguente riceverà in sogno una risposta da parte degli spiriti.

 

Finalmente si respira

Quando la scienza si occupa dell’aria delle Valli di Tures ed Aurina, allora assistiamo ad un trionfo di superlativi: la Valle Aurina è un’area che vanta un’aria pulitissima, pochissima concentrazione di ozono, il tasso di agenti inquinanti è notevolmente sotto ai limiti imposti dalla legge e la concentrazione di pollini è molto minore che in altri luoghi. Qual è il motivo di tutto questo? In valle vi è poco traffico di passaggio, nessuna industria inquinante e molte montagne – 80 delle quali oltre i 3.000 metri d’altitudine. Il comune di Campo Tures si è dato l’obiettivo di diventare un luogo climaticamente neutrale, agendo in modo tale che l’equilibrio dell’atmosfera non venga modificato attraverso un’emissione troppo eccessiva di CO2. Una politica molto favorevole all’ambiente e alla natura.

Ma l’aria buona non si respira solo in montagna. Anche sotto terra, paradossalmente, l’aria è straordinariamente buona. Ma cosa si intende per sotto terra? Nelle antiche gallerie della miniera di rame di Predoi l’aria è talmente pura che i malati d’asma e gli allergici in generale possono finalmente respirare aria priva di allergeni. Studi recenti hanno comprovato l’effetto positivo della permanenza nella miniera climatica sui bambini oggetto degli studi.

>> respirare liberamente // alleviare l'asma e le allergie nella Valle Aurina - Respiration Health Hotels

 

Lo Sapevate?
Cantare fa abbassare gli ormoni dello stress, migliora il sistema immunitario e aiuta contro l’asma. Nelle Valli di Tures ed Aurina il numero di cori e cappelle musicali è sette volte quello dei comuni.

Lo abbiamo imparato dall'acqua

Pochi altri luoghi in Alto Adige sono benedetti con così tanta acqua come le Valli di Tures ed Aurina. 38 ghiacciai tengono ibernato il prezioso liquido, lo fanno scivolare nelle fenditoie per poi lasciarlo andare pulito e fresco tra il granito ed lo gneiss in direzione delle valli. Laddove il micascisto prevale, l’acqua sembra zampillare da tante piccole fonti nella roccia.

Anni addietro antichi corsi d’acqua per l’irrigazione venivano usati per irrigare i campi. Il tipico rumore delle ruote dei mulini ad acqua accompagnava il passare di questo elemento, prima che di gettarsi nell’Aurino per prendere il largo nel vasto mondo oltre la valle. L’acqua non conosce ostacoli e laddove ne incontra li attraversa con pazienza e costanza, una vera filosofia di vita che rappresenta „il flusso della vita“. L’acqua porta con sé il passato e si incanala verso il futuro. Essa ci insegna a lasciarci andare, sia che ci si voglia depurare nell’anima, sia che ci si voglia rilassare fisicamente. Alcune fonti, ricche di bicarbonato di sodio, calcio e magnesio, sono conosciute da secoli per la loro azione curativa.

 

Semplice da provare!
Sembra che immergere dei cristalli di rocca insieme ad altre pietre
preziose in una caraffa d’acqua faccia sprigionare effetti benefici per il
nostro organismo.

 

Le valli di Tures e Aurina - luoghi di forza

Trovare la pace, lasciarsi andare e sentirsi liberi di assaporare ogni respiro – queste sono le condizioni per vivere una vita felice e in armonia. Movimenti regolari rafforzano il sistema cardio- circolatorio, proteggono dal diabete, allenano il sistema immunitario, liberano la testa dalle preoccupazioni e risanano i muscoli stanchi. Alcuni studi hanno dimostrato che anche i disturbi asmatici migliorano andando in bici, camminando o praticando il nuoto.

Le Valli di Tures ed Aurina sono attraversate da sentieri e vie che ci indicano la strada per una vita in salute. Le valli posseggono luoghi di forza, in cui è possibile percepire l’energia di molte generazioni. In alta
montagna, sulla cima dei monti, dove il cielo sembra poter essere toccato con un dito, i raggi solari hanno un effetto benefico su pelle e psiche. Non importa se preferite facili escursioni, impegnativi tour in montagna o addirittura le ferrate più audaci: basta trovare il tempo giusto, equilibrio ed energia interiore. Chi sa vivere con questa consapevolezza ed in armonia con se stesso, può raccogliere nuove forze in tanti momenti della propria vita.

Un luogo ideale per questo è Santo Spirito, il piccolo villaggio alla fine della Valle Aurina, circondato a tutti i lati da maestose vette e dal confine austriaco. Già secoli fa è stata trovata un'energia particolarmente positiva nei dintorni dello "Schliefstein" – una grande roccia. Ecco perché la leggendaria Chiesa dello Spirito Santo è stata costruita qui. Secondo la convinzione uno potrebbe liberarsi dai suoi peccati passando attraverso lo stretto spazio tra la chiesa e il grande sasso. E così, la piazza attorno alla chiesa e la pietra sono ancora oggi un noto luogo di potere.

Lo spostamento degli ioni alle cascate di Riva di Tures
Nelle vicinanze delle cascate si disperdono nell’aria minuscole particelle di umidità capaci di penetrare nella profondità delle vie respiratorie e dei polmoni, purificando i tessuti. Le analisi eseguite dall’Università Paracelsus
di Salisburgo hanno dimostrato che le cascate di Riva di Tures, vicino a Campo Tures, sono un luogo ideale per avvantaggiarsi dell’effetto benefico di questi ioni a carica negativa liberati dall’impatto dell’acqua sulle rocce. Già dopo un’ora di permanenza in questo luogo il tasso di autodepurazione delle vie respiratorie superiori aumenta del 30% nelle persone sottoposte al test, la qualità della respirazione accresce del 24% e lo stress autopercepito si riduce addirittura della metà.
menu-1menuclosearrowsbackstardown-arrowsearchcloud-3sportsbagfavoritecalendarcloud-2snowflakecloud-1check-symbolpdf-filecorrect-symbolcloudvertexsleet-1storm-2sleetrainstorm-1stormtransportdouble-bedropeyoutubecomputerbellwordpresstwitterfacebookcable-car-cabinsignerrorslippersshining-sunplay-button